Settembre 24, 2020

Neopatentati, è necessario assicurarli con tutte le auto di famiglia?

In molte famiglie italiane sono presenti due automobili, in alcune anche di più a seconda del numero dei componenti della famiglia. Quando i figli crescono e diventano neopatentati è allora necessario assicurarli con tutte le auto presenti? Dipende ovviamente dalle situazioni.


Come prima cosa dobbiamo ricordare che se tra queste auto ce ne sono alcune che hanno una potenza molto elevata i neopatentati non possono assolutamente salire alla loro guida, la polizza per loro risulta quindi del tutto inutile. Per sapere se la vostra auto può essere guidata da un neopatentato consigliamo di controllare la lista aggiornata presente sul sito internet del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Per quanto riguarda invece le auto che possono essere guidate dai neopatentati è ovvio che la polizza assicurativa deve essere integrata con il loro nome solo per le macchine che andranno poi effettivamente ad utilizzare altrimenti si tratta solo di uno spreco di soldi. Se pensate infatti che la compagnia assicurativa non vi chieda soldi per inserire un nome in polizza vi sbagliate, trattandosi di un ragazzo giovane che ha appena preso la patente di guida il premio della polizza salirà alle stelle. Proprio per questo motivo non possiamo che consigliare di scegliere una sola auto da far guidare anche al neopatentato, in questo modo risparmierete soldi, aiuterete il giovane a fare esperienza e a farsi le ossa e gli permetterete di diventare più responsabile.

Per inserire il nome di vostro figlio nella polizza non dovete far altro che recarvi presso la vostra compagnia assicurativa o mettervi in contatto con un agente via telefono e comunicare i dati del figlio. A questo punto la polizza varrà anche per lui e sarà possibile ottenere una copertura adeguata in caso di incidente.

Dobbiamo infine ricordare che alcune persone decidono di prendere la patente di guida più tardi. Il discorso non cambia, anche se vostro figlio ha più di 18 anni le procedure rimangono sempre le stesse. Se vostro figlio però ha più di 25 anni la polizza non sarà così salata come quella prevista per i diciottenni.

Comments

comments