Archivio mensile:agosto 2014

Ivass al lavoro, truffe assicurative in aumento

Esiste un fenomeno parallelo a quello delle truffe assicurative, quello dell’emissione di polizze nel settore dell’Rca auto da parte di compagnie straniere che operano in Italia, il problema è legato al fatto che spesso queste compagnie operano in maniera poco corretta e legale, senza avere diritto a emettere certe polizze.

Sai quanto puoi risparmiare sulla tua assicurazione auto?
Oggi puoi in 1 minuto confrontare rapidamente tante assicurazioni e trovare la meno cara!

Non aspettare la scadenza dell’assicurazione per vedere se puoi risparmiare: verificalo subito  online gratuitamente.

Il problema è anche delle persone, infatti molto spesso l’esigenza di risparmiare sul premio assicurativo è un problema di molte italiani, per poterlo fare devono necessariamente cercare tutte le strade a disposizione, consigliamo sempre un giro sui siti delle compagnie telefoniche.
Molto spesso dietro a un’esigenza di risparmio c’è una compagnia telefonica in grado di erogare un servizio all’altezza della situazione, non dovendo però avere spese come quelle di agenzia, l’italiano medio fatica a pagare il premio della polizza, per questo motivo cerca tutte le strade a disposizione per risparmiare.
Tuttavia, occorre anche stare attenti e avere gli occhi aperti, facendo in modo tale che il premio assicurativo sia pagato in maniera proporzionale alla capacità di una persona, pagare un premio eccessivamente alto, rischia di mettere nei guai il già scarso budget mensile a disposizione dell’italiano medio.
L’Ivass vigila e ammonisce, il fenomeno delle polizze false o contraffatte in Italia è in aumento, un fenomeno molto preoccupante che mette in evidenza come non solo il settore non sia competitivo come dovrebbe, al contrario i prezzi sono sempre aumentati, stimolando di fatto l’insorgenza di truffe varie.

Sai quanto puoi risparmiare sulla tua assicurazione auto?
Oggi puoi in 1 minuto confrontare rapidamente tante assicurazioni e trovare la meno cara!

Non aspettare la scadenza dell’assicurazione per vedere se puoi risparmiare: verificalo subito  online gratuitamente.

Le sanzioni per le persone pizzicate a frodare una compagnia assicurativa con una polizza fasulla sono alte, tuttavia il fatto che i premi assicurativi siano in costante aumento, rende di fatto più fertile il terreno delle truffe, il problema di come pagare il premio auto sta diventando un problema per molti italiani.
Il settore è monitorato costantemente, per questo motivo occorre fare attenzione, molto spesso dietro premi troppo convenienti, si nascondono truffe.

Sai quanto puoi risparmiare sulla tua assicurazione auto?
Oggi puoi in 1 minuto confrontare rapidamente tante assicurazioni e trovare la meno cara!

Non aspettare la scadenza dell’assicurazione per vedere se puoi risparmiare: verificalo subito  online gratuitamente.

Risparmia sulla tua assicurazione restando informato: fai MI PIACE e consiglia agli amici!

La visura Aci per acquistare un’auto usata

 

Acquistare un’auto usate è un ottimo modo per risparmiare, ma attenzione alle sorprese. Sia il concessionario che il privato devono mettere a disposizione tutti i documenti che riguardano il mezzo: le revisioni fatte, i chilometri percorsi, le polizze assicurative pagate sono dei dati irrinunciabili per chi vuole affrontare questo tipo di spesa.

Oltre ai documenti, è bene dare un’occhiata all’aspetto generale dell’auto: rifare la carrozzeria per un graffio ha un conto salato e anche il motore va controllato da un esperto, per essere certi di stare facendo un buon acquisto e che non ci saranno altre spese per un certo periodo di tempo.

Le auto usate non hanno la stessa flessibilità di quelle nuove, ma per essere “vendibili” devono comunque avere dei requisiti: un controllo ai pneumatici, piuttosto che alle parti elettriche porta un bel risparmio nel lungo periodo, soprattutto se è passato qualche anno dall’ultima revisione.

Molto importanti sono poi le incongruenze: gli interni di un’auto difficilmente si vanno a sostituire, ma il chilometraggio può essere illegalmente falsificato in diversi modi. Diffidate, quindi, di un chilometraggio dal numero troppo basso in un’auto che ha evidenti segni di logoramento negli interni.

I documenti sono fondamentali per un acquisto sicuro. Si può consultare la visura Aci online per vedere se i dati sono veritieri, ma soprattutto per verificare che non ci siano protesti riferiti a quell’auto. Sapendo che l’auto sarà pignorata, alcuni proprietari vendono il mezzo come auto usata per cercare di onorare il debito, senza però avvertire chi sta acquistando.

Nella visura Aci questo dato viene chiaramente indicato: per difendersi, ricordiamo che per rendere effettivo il passaggio di proprietà nelle vendite private si deve necessariamente rinnovare la visura Aci presso il centro abilitato più vicino. In quella fase, l’acquirente è informato su eventuali ipoteche (anche se è bene premunirsi per evitare sorprese). Nelle concessionarie, sono le aziende stesse a tutelarsi acquistando auto non protestate.

Oltre alla visura Aci, saranno necessari: la visura Pra, il certificato di proprietà e la carta di circolazione del mezzo. Con questi documenti, l’auto sarà vostra e sarete assicurati in caso di controlli sul mezzo appena acquistato.